IL TEAM DIDATTICO

CARLO DELFRATI – Curatore progetto didattico OPERA DOMANI…

delfratiNasce a Milano il 14 dicembre 1938. Dopo la maturità (Liceo classico A. Manzoni, Milano) si sostiene agli studi lavorando presso un’industria chimica (1958-1964). Consegue i diplomi di Paleografia musicale presso l’Università di Cremona, Musica corale e direzione di coro presso il Conservatorio di Milano, la laurea in Lettere moderne presso l’Università Cattolica. Nel 1971 frequenta a Parigi le lezioni di didattica di Maurice Martenot; dal 1970 al 1973 le lezioni di Laszlo Agocsy sul metodo Kodaly. Dal 1963 al 1969 insegna educazione musicale e lettere presso la Scuola Media di Milano. Dal 1965 inizia a studiare le problematiche pedagogiche e metodologiche dell’educazione musicale. Nel 1964-66 collabora alle collane Storia della musica e I grandi musicisti, e all’Enciclopedia del Sapere, tutte dell’editrice Fabbri. Nel 1966 inizia la collaborazione con le riviste La Scuola Media e L’Educatore Italiano (ora L’Educatore) della stessa editrice, scrivendo le relative rubriche quindicinali fino al 1973. Fonda nel 1969 la S.I.E.M. (Società Italiana per l’Educazione Musicale), di cui è presidente nazionale fino al 1977, vicepresidente fino al 1990 (presidenze Piero Guarino, Giovanni Belgrano, Johannella Tafuri) e da allora proboviro. Per la S.I.E.M. progetta nel 1971 la rivista Musica Domani, organizza i convegni nazionali di studio fino al 1979, dirige il Campo Musicale estivo (Fermo poi Grosseto) fino al 1988, tiene incontri d’aggiornamento presso locali Sezioni. Dal 1970 al 1974 è membro del Direttivo di Gioventù Musicale; dal 1970 al 1974, e dal 1976 al 1980, è membro del Consiglio direttivo dell’International Society for Music Education (ISME); dal 1972 al 1974 è membro del Direttivo del Comitato Italiano per la Musica. Dal 1974 conduce attività didattiche con ragazzi di scuola media per la TV (RAI Educazione) e la radio. Nel 1976-77 collabora all’Enciclopedia Motta per le voci musicali relative al Novecento. Negli anni Ottanta allestisce le Audioguide all’ascolto per la collana I grandi musicisti dell’editrice De Agostini; dal 1996 cura il progetto Opera Domani dell’As.Li.Co. Associazione Lirico-Concertistica) di Milano, che riceve il Premio Abbiati per la Scuola.

ELENA ARCURI – didattica OPERA IT

elena arcuri 107Diplomata in Canto Lirico al Conservatorio di Piacenza e in Musicoterapia al CMT di Milano, counselor in formazione presso Centro Psi di Milano. Docente di canto e tecnica vocale alla Scuola del Teatro Stabile di Torino e Mondomusica di Milano, formatrice di public speaking presso MIDA Spa, e’ Direttore della scuola del Teatro Litta di Milano. COLLABORAZIONI TEATRALI E MUSICALI: Gianni Bella, Francesco Bellotto, Maurizio Ben Omar, Giovanni Caviezel, Dose & Presta, Elio De Capitani, Omar Fantini, Gianni Fenzi, Ada Gentile, Gene Gnocchi, Jean Guillou, Jovanotti, Lorenzo Loris, Mara Maionchi, Valter Malosti, Stefano Marcucci, Giovanna Marini, Leo Muscato, Aldo Nove, Franco Però, Paolo Pierazzini, Roberto Piumini, Gianni Possio, Riccardo Recchia, Luca Ronconi, Paolo Rossi, Pippo Santonastaso, Stefano Seghedoni, Daniele Silvestri, Tullio Solenghi, Ricky Tognazzi, Giorgio Ubaldi, Augusto Zucchi.  FESTIVAL: Spoleto Festival dei due Mondi, Santarcangelo dei Teatri, Voci nuove di Castrocaro, Biennale di Musica Contemporanea di Zagabria, MilanoOltre, Teatro Greco di Siracusa, Terror Vocis (Nuova Consonanza e Tempo Reale, RM), Tramedautore (MI), Armunia (Castiglioncello), “Verdestate” rassegna culturale estiva del Comune di Milano, Festival della Letteratura di Mantova.  TV CENTRAL STATION – Comedy Central, BIG – Odeon Tv, Colorado Café Lab, Zelig Lab, SPAM – Paramount/Comedy Central, VIA VERDI, 49 – Alice Home Tv, TUSCOLANA 1055 – Leonardo/SKY, L’ALMANACCO DEL GENE GNOCCO – RAI

MITA BASSANI – didattica OPERA DOMANI…

foto MitaNasce a Montegiorgio (FM) nel 1976.Fin da giovanissima studia pianoforte e dal 1985 si avvicina al canto corale attraverso alcune formazioni per voci bianche; prosegue gli studi musicali presso il Conservatorio G. B. Pergolesi di Fermo diplomandosi in oboe e in seguito in Didattica della musica. Nel 2006 tiene i corsi pre-accademici di oboe presso il conservatorio Pergolesi e l’anno successivo lavora con un gruppo di studenti della scuola di Didattica dello stesso istituto alla preparazione di lezioni-concerto sulla conoscenza degli strumenti musicali per alunni della scuola primaria; dal 2008 dirige il coro polifonico D. Alaleona di Montegiorgio (FM) e dallo stesso anno collabora con ASLICO, Opera domani, svolgendo attività di docente di didattica della musica e coro negli incontri di preparazione per insegnanti al conservatorio di Fermo e in teatri e associazioni musicali di varie città italiane come Forlì, Reggio Emilia, Como, Ravenna e Roma. Dal 2011 collabora con la SIEM (società italiana per l’educazione musicale) e con un gruppo di colleghi docenti cura le attività della sezione territoriale di Macerata tenendo seminari e corsi di aggiornamento sulla didattica musicale per insegnanti della scuola primaria e dell’infanzia. Svolge inoltre attività di ricerca nell’ambito della pedagogia della musica, consulenza e collaborazione con docenti dei vari ordini di scuola impegnati in progetti musicali.

JACOPO BOSCHINI – drammatizzazione coming soon…

GIUSEPPE CALIFANO – didattica OPERA DOMANI…

Giuseppe Califano nasce a Caserta nel 1980, si diploma in pianoforte nel 2004 perfezionandosi a Bologna e a Torino sotto la guida di Giuseppe Modugno e Francesco Cipolletta. Si diploma in Composizione con il massimo dei voti al Conservatorio di L’Aquila con Claudio Perugini e segue il Corso di Analisi e Composizione dell’Accademia di Imola con Marco Di Bari.
Le sue composizioni, che spaziano dalla musica classica contemporanea alla musica da film e al jazz, sono state eseguite in sedi quali il Teatro dell’Arts Academy a Roma, l’Auditorium “Ennio Morricone” dell’Università di Tor Vergata a Roma, il Teatro Manzoni di Bologna, Palazzo Reale a Milano, nell’ambito di importanti Festival e rassegne. Nel 2011, presso l’Auditorium Cariplo di Milano, l’esecuzione di “D’ambra“, per violino e orchestra, scritto per la violinista Francesca Dego e l’Orchestra LaVerdi di Milano, diretta da Ruben Jais. Nel 2011 nell’ambito di un progetto europeo, gli è stato commissionato un brano per il “Nieuw Ensemble” di Amsterdam, con esecuzione finale nel Festival di Huddersfield 2011 e relativa incisione discografica. A maggio 2013 la prima esecuzione assoluta della sua favola dedicata ai bambini “Peter Pan”, commissionatagli dall’Hesperia ensemble.
Ha scritto la colonna sonora originale del cortometraggio “F5“ di Ciro Gatto e il jingle per lo spot dell’Associazione Junior Achievement; nel 2010 ha composto le musiche originali per il Premio per il Lavoro, spettacolo in scena al Teatro Manzoni di Bologna cui ha partecipato con la Stereophonic Orchestra e trasmesso da RaiUno. Nel 2012 fonda la Plastic Band, progetto post-rock, che vanta già esibizioni per rassegne come Piano City Milano e il Festival MiTo Fringe. Nel 2013 è stato nominato direttore artistico e scelto come compositore/arrangiatore per il Legality Band Project, una band pop/rock che si fa portavoce dei temi della legalità e della lotta alle mafie.

DAISY CITTERIO – didattica OPERA DOMANI…

foto 3Diplomata in flauto nel 2001 presso il Conservatorio “G.Gallarini” di Novara e nel 2006 si diploma in Didattica della musica presso il Conservatorio di Musica “G.Verdi” di Como, per poi conseguire nel 2008 la laurea di secondo livello di Flauto traverso presso il medesimo conservatorio sotto la guida del M° Maurizio Saletti con la specializzazione orchestrale
Ha seguito numerosi corsi di perfezionamento con celebri maestri quali Conrad Klemm, Giampaolo Pretto (Orch Sinfonica della Rai) e Angelo Persichilli,Nicola Guidetti e, per quanto riguarda l’ottavino, con il M° Nicola Mazzanti, ( Maggio musicale fiorentino) seguendone i corsi presso l’ “Accademia del flauto” di Roma e l’ “Accademia Il Trillo” di Firenze)con il M° Maurizio Simeoli (Teatro La Scala di Milano) e lo studio del flauto con il M° Flavio Alziati ( Teatro Carlo Felice di Genova).
Da anni impegnata nell’attività didattica sia con il flauto che con l’ottavino, ha partecipato a diversi seminari sulla didattica flautistica. scrivendo recensioni e critiche su diversi metodi flautistici.
Presso l’Accademia Musicale G.Marziali di Seveso, seguendo diversi stages di propedeutica musicale  ottenendo i riconoscimenti dei corsi del metodo “Io cresco con la musica”, Movimento e Danza, Vocalità, corso di formazione metodo Kodàly  e Dalcrose, E’ responsabile dei corsi di formazione per insegnanti e di specializzazione per musicisti sulla tecnica flautistica, per l’Accademia Musicale G. Marziali, approvati dal ministero dell’istruzione(MIUR)
E’ docente in qualità di specialista di educazione musicale per le scuole pubbliche e private in vari livelli di istruzione, ideando il metodo d’insegnamento “Musigioca la musica”.
Nel 2003 inizia a dirigere il coro di voci bianche “Piccolo coro la Goccia” di Vimercate con il quale ha una fiorente attività concertistica e incide un cd per la “Universal Music Group”.
Nel 2006 si Diploma in Didattica della Musica presso il “Conservatorio di Como” con una Tesi relativa alla “Progettazione di Interventi Musicali nelle scuole Elementari”.
E’docente nei corsi di flauto traverso e ottavino nelle scuole di musica di del CCMV di Vimercate, della Scuola di Musica ”Oliviero Fusi “ di Bulciago per il progetto “L’Arte come Mezzo “, della Scuola di Musica di Cantù.
Attualmente e’ docente di Flauto Traverso  e teoria musicale presso la scuole SMIM “ Ugo Foscolo” di Como.

VITTORIO GUSMAROLI – didattica OPERA DOMANI…

gusmaroliHa studiato Didattica della Musica presso il Conservatorio G.Verdi di Milano con il prof.Carlo Delfrati.
Ha collaborato per anni in qualità di esperto aggiornatore presso l’IRRSAE Lombardia e ha partecipato a pubblicazioni dell’Istituto stesso sulla didattica e sulla valutazione. Svolge stabilmente attività di aggiornamento degli insegnanti di vari ordini di scuola per numerosi Uffici Scolastici Provinciali. Collabora con diversi enti pubblici e privati, fra cui l’As.Li.Co di Milano per il progetto OPERA DOMANI; ha tenuto corsi come pedagogista presso il CEMB di Milano. Ha partecipato al progetto Teatro & Scuola dell’ente regionale teatrale Friuli-Venezia Giulia. Ha collaborato sovente con il Teatro Alle Vigne di Lodi, ove ha pure tenuto un corso sull’espressività della voce. Organizza corsi di preparazione a concerti e ad opere liriche per gli alunni di scuole secondarie superiori. E’ stato membro effettivo della commissione Linguaggi Non Verbali dell’Ufficio Scolastico Provinciale di Lodi. Si occupa di allestimenti teatrali nella scuola e allestisce colonne sonore di vari spettacoli. Ha conseguito il Master per Supervisori e Coordinatori di gruppi di auto aiuto professionale. Ha partecipato a vari corsi di aggiornamento su tematiche differenti, fra cui alcuni sulle tecnologie informatiche, sulle dinamiche di gruppo, sull’apprendimento cooperativo, sulla legislazione scolastica in materia di autonomia, sulla valutazione e sulla continuità, sulla progettualità di istituto, ecc. Ha avuto esperienze di insegnamento anche nella scuola dell’infanzia e attualmente insegna nella scuola secondaria di primo grado, dove ricopre l’incarico di responsabile per gli alunni stranieri.

STEFANO LAMON – didattica OPERA DOMANI…

lamonInsegna musica nella scuola secondaria dal 1980 occupandosi di progetti per la  scuola dell’infanzia, primaria e secondaria:. Docente a contratto nel Corso pluridisciplinare di Didattica musicale dei corsi PAS all’Università Statale di Milano, è stato Supervisore per le attività di tirocinio nei corsi accademici di II livello per la formazione dei docenti al Conservatorio di Como, operatore musicale del progetto LAIV – Laboratorio Arti Interpretative dal Vivo di fondazione Cariplo, al Festival Giovani Scrittori BIMED a Salerno, conduttore di seminario per il Master di Storia del Teatro e della Letteratura teatrale alla Facoltà di Scienze dell’Università dell’Insubria. Scrive di musica come critico musicale del quotidiano “La Provincia” di Como, per le Edizioni Didattiche Gulliver delle sezioni di didattica della musica sulle riviste dedicate alla scuola primaria e secondaria, su Musica Domani, Suonare News, in saggi e ricerche musicologiche del territorio dell’Insubria. A Opera domani partecipa entusiasticamente dalla prima edizione e, dal 2001, come formatore.

OMBRETTA MACCHI – didattica OPERA DOMANI…

foto o.macchi operadomaniNasce a Londra, cresce e si forma a Roma in un contesto bilingue – italo-francese, con radici profonde in Tunisia – oltre che musicale (è figlia del compositore Egisto Macchi). Allo studio del violino e del pianoforte, uniscela scoperta e l’ascolto dell’opera lirica, alla quale decide di dedicarsi diplomandosi in Canto sotto la guida del M° Adriana Giunta presso il Conservatorio G.B. Martini di Bologna, e laureandosi contemporaneamente in Storia della Musica con il Prof. P.Petrobelli presso l’Università La Sapienza di Roma, con una tesi sulla drammaturgia di V. Bellini nel Pirata e ne La Straniera; frequenta in seguito, a Prato, il Biennio di Specializzazione dell’Accademia d’Arte Drammatica di Roma dedicato a cantanti, attori e registi, oltre a partecipare ai Corsi di Perfezionamento e alle Masterclass di Mirella Freni e Claudio Desderi.  Nel 2011 ottiene presso la IULM il Master in Management delle Risorse Artistiche e Culturali, che conclude con una tesi-progetto sull’attività compositiva del padre. Vincitrice di numerosi Concorsi Internazionali (ricordiamo tra gli altri i Primi Premi al Concorso Zandonai, al Concorso Battistini e al Concorso Seghizzi), ha l’opportunità di debuttare in Italia e all’estero come soprano protagonista in Bohème, Tosca, Madama Butterfly, Tabarro, La Rondine, Trovatore, Traviata, Così fan tutte, Don Giovanni, Vedova Allegra, Lucrezia Borgia, Carmen, e nelle opere contemporanee Le Betulle di Šatov (F. Conti) e La bisbetica domata (E. Amaya), con orchestre quali l’Orchestra della RAI di Torino, l’Orchestra Haydn di Bolzano e Trento, l’Orchestra del Friuli Venezia Giulia, l’Orchestra M. Jora di Bacau, l’OrchestrePhilarmonique de Monte-Carlo, l’Orchestra Filarmonica di Arad, la Tashkent Opera House Orchestra, la Minsk Bolshoi Teatr Orchestra, l’Orchestra Filarmonica ‘900 del Regio di Torino (Festival Mi.To) e direttori quali G. Carella, M. Dini Ciacci, E. deNadai, A. Dindo, J. A. Ghares, G. Griglio, H. Handt, D. Kawka, E. Mazzola, S. Pellegrini, M. Roveri. Protagonista di alcune rare opere di Riccardo Zandonai,quali Conchita, Melenis, Il grillo del focolare, approfondisce anche il ruolo di Francesca da Rimini nell’omonima opera di Franco Leoni, ed è attualmente considerata una specialista di questo repertorio; con il pianista Filippo Bulfamante, con il quale collabora stabilmente, fonda il duo ExtaseduMouvement. Oltre alla progettualità prettamente didattica, desidera portare all’interno dell’esperienza di Operadomani la sua natura ed esperienza multietnica, la conoscenza approfonditadelle musicheextra-europee e il suo amore per gli idiomi, i sapori e i profumi del mondo.

MARIAGRAZIA MERCALDO – soprano –  OPERA DOMANI… e OPERA KIDS

Si diploma in Canto nel 2002 perfezionandosi in seguito presso l’Accademia Chigiana di Siena sotto la guida del Mezzosoprano Shirley Verrett, ricevendo il Diploma di merito, e successivamente  presso la Reale Accademia Filarmonica di Bologna, sotto la guida del tenore Sergio Bertocchi. Numerosi i concerti in tutta Italia (Bologna, Roma, Cosenza, Pordenone, Napoli, Reggio Calabria) , nell’ambito di importanti stagioni musicali e in sedi prestigiose (Teatro Accademia Chigiana, Sala Mozart dell’Accademia Filarmonica di Bologna, Teatro Manzoni di  Bologna, Cattedrale di Locri, Chiesa degli Artisti a Roma). Ha debuttato in teatro nel 2002 con il “Matrimonio segreto” di Domenico Cimarosa, e a Bologna nell’ “Elisir d’amore” di Gaetano Donizetti.  Nel 2011 ha cantato presso il Teatro Manzoni di Bologna per uno spettacolo andato in onda su RaiUno. Finalista in diversi concorsi nazionali, ha inoltre ricevuto importanti recensioni su giornali a diffusione nazionale (Repubblica, Corriere della Sera). Si è distinta quale migliore allieva del Corso di formazione per la realizzazione di eventi culturali presso l’Accademia del Teatro alla Scala tanto da essere scelta quale collaboratrice della prestigiosa Associazione “Milano Musica”.  Costante e appassionata l’attività didattica: è stata titolare della cattedra di Canto presso l’Accademia Kandinsky di Avellino e il Liceo musicale di Airola (BN). Un impegno affrontato sempre con entusiasmo e originalità. Ha collaborato con l’Associazione “è musica nuova” per la realizzazione di progetti dedicati alle scuole. Dal 2011 lavora per l’AsLiCo presso il Teatro Sociale di Como, ricoprendo il ruolo di ispettore del “Coro del Circuito Lirico Lombardo” , docente di seminari e laboratori per il progetto Opera Domani. E’ inoltre, presso lo stessp teatro, preparatore del coro per  il progetto 200.com, per i Carmina Burana e le opere Cavalleria rusticana e Pagliacci.

ELISA TORRI – didattica OPERA DOMANI…

torriCantante, insegnante di canto, operatrice musicale, Nasce a Novara il 3 Marzo 1984. Nel 1998 inizia la sua formazione con lo studio del canto moderno presso il “Centro Espressione Musica” di Novara. Dal 2004 al 2005 studia canto lirico con il Soprano Floriana Cavalli e successivamente presso il Conservatorio “G. Donizetti” di Bergamo e il Conservatorio “G. Cantelli” di Novara; Nel 2010 frequenta il corso per Operatori di laboratori musicali presso l’ “Accademia Teatro alla Scala” e consegue la specializzazione in Pedagogia musicale presso la scuola di musicoterapia ” Arpa Magica” di Milano; Nel 2012 si diploma in canto moderno presso il “Centro Professione Musica” di Milano e nello stesso anno ottiene l’abilitazione come insegnante Music Together. Attualmente è iscritta al Triennio Accademico di Primo Livello in Didattica della musica e dello strumento presso il Conservatorio “G. Verdi” di Milano. Negli anni l’amore per i bambini e per la pedagogia la avvicinano sempre più alla didattica della musica, in particolare all’educazione musicale per la prima infanzia; Significative le esperienze svolte negli asili nido e nelle scuole materne con progetti di educazione e sviluppo alla musicalità, attività musicali con gruppi di genitori e bambini dagli zero ai cinque anni e le collaborazioni in progetti musicali dedicati ai ragazzi della scuola secondaria di primo e secondo grado.