INTORNO ALL’OPERA…Video Musica Pensieri&Parole

MILO, MAYA E IL GIRO DEL MONDO

di Matteo Franceschini – ed. Casa Ricordi Milano

libretto di Lisa Capaccioli

MARCO BERTI, IL GRANDE TENORE ITALIANO, CI SVELA IL SUO PIATTO PREFERITO!

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

GUARDATE I VIDEO E SCOPRIRETE IL PIATTO PREFERITO DI QUESTI NOSTRI PICCOLI AMICI!

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

MILO E MAYA…in cucina!

MILO, MAYA  e il giro del mondo sarà un’opera in cui il cibo la farò spesso da padrone!

leggete la trama qui Milo Maya e il giro del mondo e…

GIOCATE CON NOI E METTETE IN MUSICA LA VOSTRE RICETTE PREFERITE!

Cosa vi piace cucinare? quale è la vostra ricetta preferita? Cucinate il vostro piatto preferito e aggiungete un tocco musicale…tutto sarà ancora più magico!

Ecco le prime ricette arrivate! continuate a inviarcele all’indirizzo operadomani@aslico.org

e per un aiuto in più...ECCO QUALI SONO GLI INGREDIENTI DI UN LIBRETTO D’OPERA!

“C’era una volta un ragazzo innamorato di una ragazza…”

Non vorrei iniziare a raccontare questa storia con “C’era una volta”… preferirei partire così:

Prendete un’idea, una di quelle buone, piovute nella fantasia di qualcuno quando questo qualcuno meno se l’aspetta;lasciatela rosolare per qualche tempo, cuocendola senza fretta e avendo cura che non si perda.Tiratene fuori una frase, quella da cui poi, partirà tutta la storia:

“Se scegli me, ti farò fare il giro del mondo!”

Mescolate l’idea, la frase e trovate chi la dice: Milo, un ragazzo di tredici anni. E a chi:

Maya, sua compagna di scuola, di cui è segretamente innamorato dai tempi delle elementari.

Aggiungete un ostacolo alla vicenda: Gian Gianni, il bullo della scuola, anche lui innamorato di Maya e che la vuole tutta per sé.

Non dimenticatevi una sfida: quella tra il protagonista e l’antagonista che fa nascere la domanda: “Chi conquisterà il cuore della ragazza?”

E a questo punto dite a voce alta la frase: “Se scegli me, ti porto a fare il giro del mondo”.

E così, da questa frase e da un’idea si parte per un fantastico viaggio: Milo accompagnerà Maya nei ristoranti etnici della sua città e facendole assaporare nuovi gusti, le fa scoprire nuove culture.

Dopo aver creato questo impasto, aggiungete gli aiutanti: Tarik, Wang Chao Fei e La Signora Sharma, tre ristoratori divertenti e un po’ matti  che accompagneranno Milo e Maya nelle loro avventure.

Non vi dimenticate che l’antagonista è sempre dietro l’angolo e può rovinare la storia da un momento all’altro: “Riusciranno Milo e Maya a terminare il loro viaggio? E l’amore trionferà?”

Questi gli ingredienti dell’opera “Milo, Maya e il giro del mondo”.

Se però ogni storia che si rispetti deve iniziare con “C’era una volta…”, vorrei dire questo:

C’era una volta un libretto,

c’era una volta la musica,

c’era una volta un teatro che rese possibile tutto questo.

Lisa Capaccioli

PENSIERI & PAROLE

La cucina è come la musica, la ricetta come lo spartito…quello che conta è l’interpretazione.

Carlo Cracco

Mangiare e amare, cantare e digerire: questi sono in verità i quattro atti di questa opera buffa che si chiama vita, e che svanisce come la schiuma di una bottiglia di champagne. Chi la lascia fuggire senza averne goduto, è un pazzo.

Gioachino Rossini